Progetto Visiting DTC - Amelia Frasca Psicologa Psicoterapeuta Catania

Progetto Visiting DTC


Il Progetto Visiting Democratic Therapeutic Communities

Descrizione

Il Progetto Visiting Democratic Therapeutic Communities (DTC) è un Programma scientifico-professionale di accreditamento tra pari e di qualità gruppale-comunitaria per i servizi residenziali ed abitativi di Salute Mentale e per l’Età Evolutiva.

Tale Progetto:

  • si propone come base su cui attivare una circolarità tra Ricerca, Formazione ed Interventi Clinici, in uno scambio continuo con gli attuali sviluppi dell’originaria esperienza britannica coincidenti con il Network Community of Communities e gli Enabling Environments;
  • si configura come autonomo Programma di Accreditamento di Qualità Scientifico Professionale per Comunità Terapeutiche, Gruppi Appartamento ed Abitazioni Supportate;
  • è articolato in diversi, specifici e paralleli percorsi valutativi, formativi e di ricerca scientifica.

Tradizione clinica e di ricerca

Il Progetto Visiting DTC nasce da una lunga tradizione scientifica sulla Comunità Terapeutica Democratica, come setting psicoterapeutico specifico e come metodo terapeutico sociale.

La tradizione cui ci si riferisce è nata:

  • in Inghilterra, con il famoso esperimento di “Northfield” sulle Comunità Terapeutiche (per i soldati inglesi reduci dalla Seconda Guerra Mondiale);
  • dalle riflessioni che in negli ultimi anni hanno guidato le attività delle Associazioni AIRSaM, Laboratorio di Gruppoanalisi, Mito&Realtà assieme al Dipartimento Scienze Psicologiche, Pedagogiche e della Formazione dell’Università di Palermo.

Obiettivi

Gli obiettivi generali del Progetto Visiting DTC sono:

  • creare e diffondere una rete servizi di Comunità Terapeutiche e Sostegno all’Abitare, sia per adulti che per minori, capace di contribuire alla ricerca empirica in Salute Mentale sulle Procedure di Buona Pratica, i Dispositivi Gruppali Comunitari e le Reti di Ambienti Abilitanti;
  • organizzare la presa in carico democratica e orientata al recovery della grave sofferenza psichica;
  • tessere e sostenere l’ampiamento del Network Scientifico Professionale attualmente vigente tra l’International Network of Living Learning Experiences, l’esperienza della Group Relation Conference (rappresentata in Italia dal NodoGroup), la Rete Nazionale degli Utenti della Salute Mentale, l’Associazione Professionale Arti Terapie, l’Associazione Italiana Scenodramma e la Lega delle Cooperative Sociali;
  • formare al modello teorico e metodologico della “Comunità Terapeutica Democratica” gli stakeholder della Salute Mentale (utenti, familiari, operatori e manager”), con la qualifica di “Valutatori Esperti DTC”;
  • alimentare la costruzione dal basso di Standard di Qualità Gruppale Comunitaria empiricamente sostenuti e ispirati ai valori dello sviluppo locale e dell’inclusione sociale.